Marcon: “È un errore di annullare la performance di “Così fan tutte”

Così fan tutte
Il direttore dell’OCG rammarica del fatto che l’opera non sarà rappresentato al Festival di Granada

Una buona notizia e una cattiva. Lo stesso giorno in cui è noto che Pablo Heras-Casado ne assume la direzione del Festival di Musica e Danza di Granada, si presenta come uno dei grandi progetti emersi negli ultimi anni, con il primo in cina scarpa poco dopo la nascita. La rappresentazione semiscénica dell’opera Così fan tutte è sicuramente rientra nella programmazione del Festival di Musica e Danza, un’ambiziosa scommessa di OCG che è stato associato con il I Concorso Internazionale di Opera di Mozart, che si è tenuta lo scorso mese di settembre e la partecipazione di oltre 100 artisti, attratti dal gran premio finale: la rappresentazione dei lavori nel Palazzo di Carlos V, nell’ambito del Festival di Musica e Danza. Andrea Marcon, direttore artistico del OCG, il comitato si rammarica che il progetto non si riflette in quella edizione, anche se si muove non gettare la spugna e il Concorso dell’Opera avrà una seconda edizione. “Granada è una capitale culturale di primo ordine, è un errore di annullare questo progetto, senza parlare di me, vincitori di concorso, perché molti di noi hanno prenotato questa data per agire su di Granada scartando altri progetti”, ha detto il manager italiano.

Festival di Granada

Festival di Granada
Secondo è stato in grado di conoscere questo giornale, non c’è stato firmato un accordo di collaborazione tra le due istituzioni in relazione al Concorso di Opera, anche se c’era un patto tra gentiluomini che ti rappresenti in Carlos V. Il Festival ha offerto di cambiare questo programma per un concerto di arie, come lo stadio non si adatta con i conti della presente edizione. Un altro motivo addotto per il Festival è che l’opera stava per eseguire il programma di OCG nell’Auditorium Manuel de Falla, che potrebbe sottrarre spettatori dell’evento presso l’hotel Carlos V. Per il momento, il Così fan tutte di Mozart sarà assente dal Festival, lunedì ha tenuto una riunione del Consiglio direttivo, che deve approvare il programma per la prossima edizione, nel 2017, l’ultimo sarà il discorso di Diego Martinez. Marcon anche riconsidera la sua presenza in Granada e assicura che si rimane “in love” con la città e la sua orchestra.

Giancarlo Andretta

Giancarlo Andretta
Recentemente, infatti, ha firmato il suo rinnovo, come direttore dell’OCG per un periodo di quattro anni. “Grenada non possono permettersi queste cose, ho la fortuna che io non parlo per il mio interesse personale, ma non è giusto che questa città è cancellato il progetto in questo modo”, continua il regista.L’ambizione che è nato il Concorso dell’Opera pla mó della giuria, integrato dai reali pesante, pesi sulla scena musicale internazionale come Giancarlo Andretta (ospite principale dell’OCG), Bernard Foccroulle (direttore generale del Festival d’aix-en-Provence), Renaud Loranger (produttore: Deutsche Grammophon-Universal Music), Leticia Martín Ruiz (direttore direzione artistica del Gran Teatro del Liceo), Joan Matabosch (direttore artistico del Teatro Real, Madrid) o Antonio Morale (direttore del Centro Nacional de Difusión Musicale).